Il mistero delle pagine scomparse.

Dopo aver scritto il pezzo sulla pagina web di un profilo jihadista pubblicato su facebook e dopo aver scritto qui dell’articolo sul misterioso quadro del pittore Hypnos (al secolo Gilberto Di Benedetto) intitolato Michael’s Gate, ho potuto constatare che entrambe le pagine incriminate che prendevo di mira non sono piú disponibili. Continua a leggere

Penose assurdità islamiche di inizio millennio.

Aggiornamento 23/10/2012: ATTENZIONE: L’ARTICOLO CHE COMPARIVA SU SPECCHIOQUOTIDIANO NON È PIÚ RAGGIUNGIBILE TRAMITE IL LINK INSERITO NEL PEZZO SUL MIO BLOG. POTENZA DEL BLOG E DELLA LIBERTÀ DI PAROLA!

La misura della disperazione dei seguaci di una religione destinata ad essere smascherata e ad estinguersi sta nelle stupidaggini che i suoi fedeli e simpatizzanti hanno l’impudicizia e la balordaggine di diffondere a proposito di essa. Continua a leggere

Un’altra risposta esemplare alla Signora Silvia Layla Olivetti.

Questo il commento della Signora Olivetti, apparso pubblicamente sulla pagina facebook del Movimento per la tutela dei diritti dei Musulmani:

Invece, il fatto che in alcuni paesi questa pratica sia diffusa è vero. Purtroppo. POi, però, va anche detto che bisogna definire universalmente il concetto di “sposa bambina”. Qui in occidente ci scandalizziamo per matrimoni con ragazze di 13 anni ma non abbiamo nulla da ridire sul fatto che l’età media per il primo rapporto sessuale in occidente sia 11 anni (fonte Istat). INsomma, siamo la patria dell’ipocrisia e dell’incoerenza: l’unione tra due persone legittimata dal matrimonio è intollerabile quando coinvolge adolescenti, mentre il libertinaggio sessuale a 11 anni è considerato positivamente, un segno del progresso sociale. Fate sinceramente pietà.
Quanto al nostro Profeta, che ha sposato Aisha giovanissima, ricordo qualora ce ne fosse bisogno che Maria madre di Gesù ha partorito a 12 anni. A quell’epoca era cosa normalissima sposarsi ancora “bambini” e avere figli precocemente. E’ pertanto volutamente fuorviante e ipocrita gridare alla pedofilia del nostro Profeta il quale non ha fatto altro che ciò che era consuetudine al suo tempo. Devo forse ricordarvi le varie età delle mogli dei profeti cristiani e della tradizione cattolica? Non conviene, giusto? Il pedofilo è colui che ha rapporti sessuali con soggetti impuberi, quindi non ancora sessualmente maturi e soprattutto NON consenzienti. Il nostro Profeta, come del resto tutti gli altri, ha sposato Aisha, non ne ha abusato contro la sua volontà e, cosa non meno importante, Aisha non era impubere. E ribadisco la normalità della pratica all’epoca in questione. Prima di usare termini a sproposito, sfogliate la grammatica italiana o almeno wikipedia

cui segue la risposta riprodotta qui sotto data da un utente del medesimo social network: Continua a leggere

Scoperto il gioco sporco di facebook.

AGGIORNAMENTO: OGGI 11 OTTOBRE 2012 LA PAGINA con 1000 E PIÚ SIMPATIZZANTI DEL TERRORISMO ISLAMICO CHE ERA SEMPLICEMENTE STATA RESA IRRAGGIUNGIBILE DALL’ITALIA NON SEMBRA ESSERE PIÚ ONLINE. ESISTONO TUTTAVIA ALTRE PAGINE JIHADISTE PRO SARAYA AL-QUDS, ABU SAYYAF E ALTRI CHE RIMANGONO INTOCCATE SUL SOCIAL NETWORK.

A quanto pare la nuova policy di facebook prevede il ban di ogni amministratore di qualsiasi pagina dove venga postato del contenuto non in linea con le regole della comunità di utenti stilato da facebook. Naturalmente, i community standards costituiscono una specie di patto leonino che mette l’utente nella posizione di essere punito con una sospensione dell’account, ovvero espulso, senza appello e senza verifica, dato che nessun amministratore o moderatore di facebook è raggiungibile in alcun modo per rendere ragione del provvedimento. Continua a leggere