Per i fan della shari’a e della legge del taglione.

La penetrazione dei portatori di cultura islamica in Europa si fa preoccupante. Nonostante molti mussulmani frequentino le nostre scuole, essi non assorbono i valori Occidentali fondamentali che stanno alla base della nostra società. Un semplice concetto come quello della sacralità della vita umana, non fa parte né del loro retaggio culturale né del loro credo e rimangono proterviamente attaccati alla loro cosiddetta religione, primitiva e feroce, che si fonda su principi diametralmente opposti a quelli occidentali. Incapaci di trarre lezioni dal passato, desolatamente refrattari a qualsiasi tipo di ragionamento logico (provate a discutere con loro e comincerete a farvi molte domande sul loro IQ), ostili ai popoli che li ospitano ed arroganti nella loro stessa ignoranza dell’islam che sostengono di professare, non mancano mai di snocciolare boli nauseabondi di saggezza islamica. La stessa che in antico ha fatto piazza pulita delle culture autoctone dei paesi da cui questi piccoli aspiranti mujahid provengono. Ecco che cosa scrive sul social network occidentale piú filoislamico che c’è (facebook, per chi non l’avesse capito) quella che potrebbe essere una magrebina di seconda generazione: Continua a leggere

Annunci