Delitto d’onore: una minaccia che incombe sulla comunità gay turca.

I delitti d’onore, come si è potuto ricavare dagli articoli pubblicati in precedenza su questo blog, colpiscono sia le donne che gli uomini delle comunità islamiche, anche se i media, tendenzialmente, preferiscono sottolineare il fatto che questa piaga sia una questione che riguarda la condizione femminile in alcuni paesi arretrati. In questo articolo pubblicato da Sibel Hürtaş su Al-Monitor si parla di un altro tipo di delitto d’onore di cui sono vittima gli omosessuali in Turchia e che prima del 2008 era passato sotto silenzio a causa del tabú religioso e culturale che impedisce alle persone di parlare liberamente di omosessualità, e di sessualità in genere, in quel paese, soprattutto nel sud-est curdo. Continua a leggere

Annunci

Muhammad, il profeta del pessimo esempio.

I cattivi insegnamenti del Corano e della Sunna ed il cattivo esempio dato da Muhammad producono da secoli drammi come quello di cui si parla in questo articolo a proposito delle spose bambine. In esso sono contenute le considerazioni di una convertita americana all’islam che ha scritto con lo pseudonimo di Americana X per timore di ritorsioni da parte dei suoi confratelli. Nel testo viene citato anche un passo del Professor Dallas M. Roark, nella parte intitolata Perché sposare una bambina è una mostruosità, in cui si descrive in dettaglio che cosa può accadere alle spose bambine, vittime della pedofilia islamica religiosamente giustificata e praticata in virtú dei precetti contenuti nel Corano e nella sunna di Muhammad.

Mohammed-7 Continua a leggere

Uno stregone convertito come presidente.

È comparsa sull’Huffington Post una notizia che riguarda alcune dichiarazioni a proposito di omosessualità pronunciate dal presidente del piccolo stato africano del Gambia. Secondo costui, l’omosessualità sarebbe peggio delle calamità naturali. E pure peggio dei peggiori difetti della natura umana. Dulcis in fundo, promette un’intolleranza da far rimpiangere il regime iraniano degli ayatollah Continua a leggere

La compassione. Secondo la Repubblica Islamica d’Iran.

Il seguente è un articolo di Amil Imani, il celebre autore di Operation Persian Gulf (reperibile qui e qui) e Obama Meets Ahmadinejad (reperibile qui e qui). Tradotto e pubblicato con il permesso dell’autore. La pagina web dell’autore è qui.

 

Continua a leggere

Propagandare la poliginia, ovvero le basi ideologiche della sovversione. II

Nella prima parte di questo articolo sulla poliginia islamica sono stati esaminati alcuni passaggi del testo Coranico che giustificano tale pratica e alcuni hadith che illustrano e spiegano dal punto di vista dogmatico la condizione di subordinazione originaria della donna rispetto all’uomo.

[Parte II]

Non si può parlare genericamente di poligamia nell’islam perché ciò che esso non ammette mai e in nessun caso è una forma di poligamia che possa esser praticata dalla donna. La poliandria, cioè la pratica secondo cui una donna intrattiene relazioni con piú partner maschili (non necessariamente mariti), è esplicitamente proibita. Infatti il Corano proibisce di unirsi a donne che sono già d’altri, a meno che esse non siano fra quelle ridotte in schiavitú. Continua a leggere